Cosa facciamo

Cosa facciamo

Scopri le attività di OIDA

I progetti

OIDA lavora su più fronti per applicare i propri valori e trasformare le sue idee in realtà. Opera con enti pubblici, istituzioni culturali, scuole, associazioni e operatori economici.
Sviluppa progetti diversi ma tutti uniti dal comun denominatore della consapevolezza della musica come motore di sviluppo umano in tutti i suoi aspetti.
L’associazione elabora in modo autonomo le proposte dei diversi soggetti musicali della provincia e si pone a loro specifico servizio, promuove iniziative d’arte e di musica d’insieme.

Stagione concertistica

Il teatro Petrarca torna a far vivere la musica ad Arezzo quest’anno grazie alla neonata associazione Oida – Orchestra Instabile di Arezzo che curerà tutta la stagione concertistica dell’anno 2017/2018 grazie alla collaborazione con il Comune di Arezzo.
Non si tratta di una semplice stagione a teatro: c’è molto, molto di più. C’è la volontà di rendere la musica un incontro e uno strumento di partecipazione, educazione e crescita. Una proposta artistica che si annuncia di altissimo livello e densa di elementi di innovazione.

La via della musica

Grazie alla collaborazione con Confcommercio e la partecipazione di tanti esercizi di Arezzo, è nata la Via della Musica: esperienze innovative, divertenti e coinvolgenti che porteranno un sorriso nella vita di tutti noi, scoprendo la magia delle note dove meno ce la aspettiamo!
Inoltre non perderti i GIOVEDI’ DI OIDA! Ogni giovedì prima dei concerti, a partire dalle ore 18.00, le Associazioni di OIDA vi aspetteranno per raccontarvi la musica e farvi assaggiare cosa accadrà nel concerto successivo.

Progetti con le scuole

Uno degli obbiettivi principali di OIDA è la preparazione delle giovani generazioni al linguaggio musicale di modo che al più presto si verifichi quel passaggio di testimone indispensabile all’evoluzione di questo settore.
La nostra orchestra già opera in questa direzione così come le associazioni e le scuole che fanno parte di OIDA.
Ma noi vogliamo fare ancora di più: vogliamo entrare negli istituti di istruzione per dare un ulteriore slancio alla diffusione della musica.