OIDA CELEBRA DE ANDRE’ A CORTONA: DORI GHEZZI AL CONCERTO, APERITIVO AL MAEC PRE-EVENTO

Sabato 23 marzo alle 19,30 presentazione con ospiti insala

Grande attesa a Cortona per il concerto di sabato 23 marzo “A forza di essere vento” organizzato da Oida Orchestra Instabile di Arezzo che si esibirà con il quintetto “De André e la filosofia” al Teatro Signorelli alle 21. È confermata anche la presenza della Presidente della Fondazione De Andrè, Dori Ghezzi. Sarà in teatro e assisterà allo spettacolo, inedito e unico, che unisce il suono e il timbro dell’orchestra sinfonica classica alle canzoni di Fabrizio De André, arrangiate per l’occasione da Daniele Belloni.

 

Subito prima dello spettacolo, alle 19,30, i protagonisti del concerto saranno al MAEC e incontreranno il pubblico assieme a due ospiti d’eccezione: Luigi Viva, biografo ufficiale di Fabrizio De André e Giulia Giovani, Presidente del Centro Studi dell’Università di Siena intitolato al cantautore genovese moderati da Simone Zacchini, voce narrante del quintetto che dopo la presentazione si esibirà con Oida al Teatro Signorelli.

 

L’incontro è possibile grazie alla collaborazione di Terre Etrusche Events, al MAEC che ospita l’evento, al consorzio Vini Cortona che cura la degustazione finale di vini, al Comune di Cortona che patrocina lo spettacolo “A forza di essere vento” assieme alla Fondazione De André e al Centro Studi De André.

 

Sarà un’occasione speciale per omaggiare Fabrizio De André alla presenza di Luigi Viva, che ha recentemente pubblicato per Feltrinelli “Falegname di parole”, un lavoro condiviso con Fabrizio De André, che ebbe l’opportunità di vederlo e commentarlo con l’autore: uno studio approfondito sulla vita del grande cantautore, sulla sua opera e il suo stile.

Giulia Giovani, presidente del Centro Universitario dedicato a De André racconterà gli sforzi del Centro in ambito accademico per valorizzare e preservare l’opera del cantautore genovese.

Saranno presenti anche i musicisti di Oida che anticiperanno alcuni temi e letture musicali dello spettacolo delle 21.

 

La cornice dell’evento è il MAEC, centro culturale a 360 gradi che ospita l’incontro in una delle suggestive sale del museo allestite con la mostra dedicata al cortonese Marcello Venuti, storico e archeologo che promosse e partecipò alle prime scoperte delle antichità nascoste sotto la città di Ercolano (www.ercolano.cortonamaec.org).

A conclusione della presentazione il Consorzio vini Cortona ha messo a disposizione con Terretrusche una degustazione di vini locali.

I biglietti per lo spettacolo sono acquistabili online su http://ticketing.terretrusche.com o telefonicamente allo 0575 606887. Il giorno stesso il botteghino sarà aperto dalle 18.30.

 

www.oidarezzo.it

Leave a Reply