Chi siamo

Chi siamo

OIDA - Orchestra Instabile di Arezzo

Ci siamo! Il 10 Novembre parte la nostra stagione di musica da camera e tra poco partirà la stagione sinfonica 2018/2019.

È il nostro secondo anno ed entusiasti del successo della scorsa stagione abbiamo lavorato tanto e con passione per proporre al nostro territorio e a tutti coloro che lo vorranno un cartellone nuovo, crediamo interessante, con ospiti di livello, nel segno di una sempre più ampia diffusione della musica, di un ascolto musicale attivo, meticcio, non esclusivo, di grande ispirazione e rivolto a tutti.
Siamo un’orchestra, instabile perché costantemente alla ricerca di nuove idee e con la voglia di turbare gli equilibri di una formazione orchestrale classica, instabile perché alla ricerca di sperimentazioni, di nuovi linguaggi, di nuove proposte al nostro pubblico, che vorremmo sempre più ampio, perché la musica, ogni
genere musicale – siamo certi – fa bene al cuore e fa bene alla mente e per questo vorremmo incuriosire
con il nostro cartellone anche chi non si è mai interessato alla musica sinfonica e orchestrale.

Seguici su queste pagine, puoi già consultare il programma della musica da camera e a breve anche i prossimi appuntamenti!

Valori di riferimento

Nell’elemento culturale individuiamo il MOTORE dell’evoluzione e della crescita sociale e individuale, della voglia di conoscenza e bellezza, della capacità di tutela, rispetto ed elaborazione mentale, della costruzione dell’identità personale e collettiva e dell’emancipazione umana.
Nell’aspetto economico rintracciamo un’IMPLICAZIONE POSITIVA capace di favorire diffusione e coesione territoriale, progettualità e occasioni creative, opportunità produttive, sviluppo sociale.
Ciò in cui crediamo:
– Il riconoscimento del ruolo della Musica nella storia dell’umanità
– Il valore formativo ed educativo della Musica per bambini, ragazzi e adulti
– L’inclusione dei soggetti che difficilmente si avvicinerebbero all’offerta culturale e alla condivisione sociale
– Una proposta culturale interessante anche dal punto di vista dell’intrattenimento, della promozione territoriale, dell’indotto economico e del coinvolgimento degli operatori
– La disponibilità di competenze per la realizzazione dei percorsi
– Il coinvolgimento delle istituzioni pubbliche e di enti e soggetti privati
– La collaborazione con aziende, associazioni e realtà economiche del territorio e oltre

Linee direttive

1. Obbedendo al principio dell’unità nella diversità: rappresentare – in modo non rigido – ogni associazione partecipante di OIDA
2. Obbedendo all’obiettivo di promozione e rilancio della cultura musicale nel territorio: elaborare programmi fruibili a tutti, abbattendo le barriere tra popolazione e musica classica d’insieme per riportare prima di tutto i “lontani” al piacere della musica. Oida, con gradualità, potrà elaborare programmi di musica d’insieme per sensibilità musicali più avanzate)
3. Obbedendo al principio d’innovazione: favorire l’integrazione fra vari linguaggi artistici, la disseminazione negli ambienti cittadini più disparati, la sperimentazione, le collaborazioni
4. Obbedendo al principio della “valorizzazione aperta” delle risorse musicali del territorio: aprirsi ad apporti esterni che possano sempre migliorare la qualità e la fama di Oida
5. Obbedendo al principio dell’alleanza tra amanti della musica e musicisti: la musica deve essere a servizio del piacere del divertimento.

Forma giuridica

Associazione culturale aperta a individui, enti e privati.
In particolare viene prevista l’adesione delle associazioni presenti nel territorio riunite in un Comitato Territoriale con funzione consultiva e propositiva rispetto alle decisioni dell’organo direttivo e dell’assemblea.
I privati fondatori sono appartenenti a tre gruppi: volontari, musicisti professionisti, associazioni musicali. Oltre queste tre categorie possono associarsi altri cittadini sia in veste di Allievi sia in veste di Fruitori di musica. L’adesione all’Associazione da parte dei privati dà diritto a ricevere i servizi erogati dall’Associazione stessa, quali a titolo esemplificativo: corsi e seminari, concerti, master class etc …
I servizi vengono pagati attraverso contributi specifici.
L’adesione a Oida da parte di privati ed enti è subordinata alla verifica da parte del Consiglio Direttivo dei requisiti di adesione richiesti dallo statuto.

Le associazioni di OIDA

La forza di OIDA risiede nell’essere stata in grado di intercettare la fiducia e l’impegno di numerose realtà musicali di alto livello del nostro territorio.
E’ da questa unione e dalla costante collaborazione, dal superamento della frammentazione e della dispersione delle risorse che nasce la possibilità di pensare e realizzare grandi cose.

Queste sono le realtà che attualmente fanno parte di OIDA:
– Associazione Guido Monaco
– Associazione Kairos
– Accademia Musicale Valdarnese
– Associazione Opera Viwa
– Associazione Quinte tra le note
– Associazione SoNoRo
– Associazione Voceincanto
– Orchestra Giovanile Arezzo
– Scuola di Musica Le 7 Note
– Spazio Seme
OIDA collabora inoltre con:
– Liceo Petrarca Arezzo

 

 

Entra anche tu in OIDA con la tua associazione!
Scrivi a segreteriaorganizzativa@oidarezzo.it

Statuto

Scarica lo STATUTO dell’associazione OIDA, Orchestra instabile di Arezzo

Trasparenza

Scarica il documento della TRASPARENZA dell’associazione OIDA, Orchestra instabile di Arezzo